Biblioteca

Sostieni l'associazione

socio

 

socio

 

Incontro con Filitalia International, associazione italo-americana di Filadelfia

 

nestico tafnerUna delegazione composta da Pasquale Nestico, fondatore e presidente onorario di «Filitalia International», dal Governatore del Distretto Italia del sodalizio Daniele Marconcini e da Flavia Aondio, responsabile amministrativa, ha visitato la sede della Trentini nel Mondo, incontrando il presidente, Alberto Tafner. Nel corso dell'incontro è stato ricordato anche il legame con l'associazione Mantovani nel Mondo diretta da Daniele Marconcini, che risale al 1998, anno di fondazione dell’associazione virgiliana, che portò ad una proficua collaborazione tra i due enti negli anni successivi, nell'ambito dell'Unaie durante la vice presidenza di Marconcini.
Ricordata anche l'iniziativa dei Mantovani nel Mondo presso la Regione Lombardia per il conferimento del Premio della Pace al compianto direttore dei Trentini nel Mondo Rino Zandonai, tragicamente scomparso in un incidente aereo il 1 giugno 2009 dopo aver partecipato ad una missione umanitaria in Brasile.
Pasquale Nestico nel portare i saluti della presidente Rosetta Miriello, ha evidenziato l'impegno completamente volontaristico di Filitalia International per la valorizzazione della memoria dell'emigrazione, con la creazione di un Museo presso la sede a Filadelfia e l'impegno prioritario a favore dei giovani, con un programma di interscambio tra Stati Uniti ed Italia. È stato fatto presente il valore altissimo che Filitalia International dà all’associazionismo degli Italiani nel Mondo, avendo aderito sia al Forum delle Associazioni degli Italiani nel Mondo (FAIM) che all'Unaie (Unione Nazionale Associazioni Immigrati ed Emigrati) con l’impegno di dare un contributo fattivo alla causa e alle necessità delle nostre comunità all'estero.


Durante la visita alla sede dei Trentini nel Mondo, Nestico ha espresso il suo apprezzamento per l'organizzazione e per le attività svolte dai Trentini nel Mondo che gli sono state illustrate dal presidente dell’associazione. Tafner ha anche parlato della Campana della Pace di Rovereto, la più grande del mondo che suoni a distesa e che ogni sera al tramonto suona cento rintocchi come un monito di pace universale. Fusa con il bronzo dei cannoni delle nazioni partecipanti alla Prima guerra mondiale, nacque da un’idea di un sacerdote don Antonio Rossaro. Battezzata con il nome di Maria Dolens, attualmente so trova sul Colle di Miravalle e viene gestita da un’apposita Fondazione, che fa parte come membro consultivo del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC) ed è partner della rete delle "città europee della Pace".
Poiché la città di Filadelfia, sede di Filitalia International,  ospita la «Liberty Bell», la Campana della Libertà, uno dei più familiari simboli di indipendenza, amore per la patria e libertà negli Stati Uniti, Pasquale Nestico, a nome della delegazione di Filitalia International, si è dichiarato disponibile ad una collaborazione con Trentini nel Mondo e con i rappresentanti della Campana della Pace. La Liberty Bell arrivò a Filadelfia il 1º settembre 1752 e l'8 luglio 1776 il suo suono radunò i cittadini di Filadelfia per la lettura della Dichiarazione d'indipendenza. È conosciuta anche come la «Old State House Bell» (Vecchia Campana della Casa dello Stato) dal 1837, quando fu adottata dalla società americana contro la schiavitù, come simbolo del movimento abolizionista.
È stato un incontro improntato a grande cordialità ed amicizia con l'impegno comune di rafforzare l'Unaie e l'attività a favore degli Italiani nel Mondo.

Condividi questo articolo

60