Biblioteca

 

 

Sostieni l'associazione

socio

 

socio

 

Una scultura in legno per suggellare il legame fra Tesino e Argentina

 

 

boso acunaDal 6 al 9 agosto Luis Sebastian Novak, rinomato scultore in legno della provincia del Chaco, nel nord dell’Argentina, sarà a Castello Tesino dove, in una postazione allestita presso i giardini pubblici di via Dante, scolpirà la figura di un “pertegante”, che mercoledì 8 agosto sarà poi donata alla comunità locale.
L’iniziativa, che vede coinvolti l’Associazione Trentini nel mondo, il Comune di Castello Tesino, il Gruppo Folk di Castello Tesino, ha avuto origine dalla visita a Castello Tesino di Rafael Acuña, 32 anni, sociologo ed assessore del comune argentino di Presidencia Roque Saenz Peña, discendente di Ernesto Braus, emigrato dal Tesino all’inizio del secolo scorso.

Durante la sua permanenza in Trentino nell’ambito dell’edizione 2018 del «Progetto Interscambio» organizzato dall’Ufficio emigrazione della Provincia Autonoma di Trento, il 16 luglio (nella foto) Rafael Acuña è stato ricevuto dal sindaco di Castello Tesino, Ivan Boso, e da alcuni componenti del Gruppo Folk.

Pochi giorni dopo ha incontrato anche l’autore di una ricerca genealogica sulla famiglia Braus.

Al suo rientro in Argentina, Rafael Acuña si è immediatamente attivato per dare seguito a questo suo primo emozionante incontro con la comunità del paese d’origine del bisnonno, e in accordo con il Comune di Presidencia Roque Saenz Peña ha proposto a Luis Sebastian Novak – in Italia per partecipare al simposio internazionale «Lignum Summer Art» di Edolo - di realizzare a Castello Tesino una scultura in legno, come simbolo concreto dei legami che attraverso gli emigranti si sono creati anche fra il Tesino e l’Argentina.
La proposta ha trovato piena accoglienza da parte della Trentini nel mondo e del Comune di Castello Tesino, che si sono impegnati per concretizzarla.
Mercoledì 8 agosto, alle ore 18.00, è previsto il momento ufficiale nel quale l’opera sarà consegnata dall’autore, a nome del comune argentino, alla comunità di Castello Tesino.

Condividi questo articolo