Biblioteca

Sostieni l'associazione

socio

 

socio

 

Dale Andreatta in Trentino per parlare del «fuoco perfetto»

È iniziato mercoledì 31  agosto con una visita alla sede della Trentini nel mondo, il soggiorno in Trentino di Dale Andreatta, ingegnere meccanico, 50 anni, nato negli Stati Uniti ma di origini trentine, che fa parte di una rete di professionisti ed operatori impegnati a studiare sistemi di combustione efficiente e tecnologie appropriate per contrastare l'effetto serra e garantire l'accesso al fuoco pulito, nei Paesi in via di sviluppo e non solo. Dale Andreatta è stato al centro di quattro eventi·nell'ambito della settimana «Trentino Clima 2011, Climatica...Mente Cambiando», organizzati dal Centro per la formazione alla solidarietà internazionale con l'Ufficio Emigrazione e la Fondazione Mach e con la collaborazione dell'Associazione Trentini nel Mondo, del Museo delle Scienze e di Slow Food Trentino. Durante la sua visita all'Associazione, la vice presidente Maria Carla Failo ed il direttore Anna Lanfranchi, hanno illustrato a Dale Andreatta l'attività della Trentini nel mondo ed in particolare il progetto «NExT☺ - Nuove Energie per il Trentino», al quale si è iscritto lo stesso Andreatta. La tavola rotonda del pomeriggio del 6 settembre e la proiezione del video documentario «Perfect fire» sono infatti due «eventi NExT».
È la prima volta che Dale Andreatta arriva in Trentino: per questo, accanto agli appuntamenti di «Climatica...Mente Cambiando», si recherà a visitare i luoghi origini dei suoi nonni, sia paterni (Segonzano in Val di Cembra) e materni (in Val di Non): ed avrà con sé dei dettagliati alberi genealogici, ricostruiti negli ultimi anni, quando è cresciuto il suo interesse per conoscere di più sulle sue origini.
Nel suo primo impatto con il Trentino lo hanno molto colpito la maestosità delle montagne: «Non avevo mai visto un luogo dove centri abitati e montagne così alte fossero così vicini» ha detto raccontando le sue prime impressioni.
Dopo l'incontro alla Trentini  nel mondo, Dale Andreatta ha preso parte alla conferenza stampa che si è svolta in Provincia per illustrare il programma della sua permanenza in Trentino e l'attività che Dale Andreatta svolge nel campo delle stufe a biomassa a emissioni ridotte, alta efficienza, adattabilità costruttiva, semplicità di utilizzo e basso costo, una sfida che coinvolge nel mondo scienziati, tecnici e operatori della solidarietà internazionale.
Gli appuntamenti che hanno avuto Dale Andreatta come protagonista sono stati i seguenti.

Martedì 6 settembre, ore 17
NEXT PERFECT FIRE, Prossimi passi per un Trentino a emissioni zero
tavola rotonda, ingresso libero
presso il Centro per la formazione alla solidarietà internazionale, vicolo San Marco 1, Trento

Prima parte dell'evento NExT (Nuove Energie per il Trentino) proposto dall'associazione Trentini nel Mondo con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Provinciale. Con la possibilità di visionare le stufe Aprovecho allestite al Centro per la formazione alla solidarietà internazionale, relatori e pubblico si confronteranno su danni e opportunità del fuoco a legna, emissioni, logistica, tecnologie e risvolti su ambiente e salute, non solo nei Paesi in via di sviluppo. Con Dale Andreatta ci saranno: Bruno Dorigatti, presidente del Consiglio Provinciale; Maria Carla Failo, vice presidente Trentini nel Mondo; Abraham Ndimurwanko, pneumologo; Lorenzo Bezzi, associazione fumisti; Andrea Cemin, del Centro di Ingegneria e Sviluppo Modelli per l'Ambiente, già presidente di Ingegneri senza Frontiere, oltre a rappresentanti del Museo delle Scienze, della Protezione civile, dell'assistenza campi nomadi, della SAT, della filiera del legno.

Martedì 6 settembre, ore 17
PERFECT FIRE
proiezione con ingresso libero
presso il Museo delle Scienze, via Calepina 14, Trento

La seconda parte dell'evento NExT prevede al Museo delle Scienze l'incontro con Dale Andreatta e la proiezione del documentario di Paola Rosà e Antonio Senter Perfect Fire (Italia 2011, 47 minuti, con sottotitoli in italiano, con Reinhold Messner), realizzato sotto gli auspici della Provincia autonoma di Trento e con un contributo della Fondazione Cassa Rurale di Trento. Girato interamente in Oregon, USA, al centro di ricerca Aprovecho durante la settimana di workshop che si tiene ogni estate, il documentario illustra le diverse soluzioni elaborate dalla stove community, presentando una galleria di personaggi a diverso titolo coinvolti alla ricerca del fuoco perfetto.

Venerdì 9 settembre, dalle 10 alle 19
TRENTINO STOVE CAMP
meeting aperto al pubblico presso Fondazione Mach, San Michele all'Adige

Meeting della rete italiana che studia la combustione efficiente, con allestimento e test di stufe ad alta efficienza provenienti da Stati Uniti, Germania, Africa e dai laboratori italiani. I partecipanti, ricercatori, artigiani e appassionati da tutta Italia, troveranno le stufe Aprovecho messe a disposizione dal CFSI, oltre a diversi modelli di microgassificatori a pirolisi. La giornata è sotto la supervisione di Dale Andreatta, Christa Roth (consulente food and fuel) e Christoph Messinger (GIZ, ong partner del governo tedesco).

Sabato 10 settembre, dalle 10 alle 14
CARBON NEGATIVE LUNCH
su invito

Dopo la mattinata di presentazioni dei partecipanti allo Stove Camp, i cuochi di Slow Food Trentino e delle Comunità del Cibo di Terra Madre testeranno le stufe cucinando un pranzo carbon negative: la Fondazione Mach calcolerà il carbonio sottratto all'atmosfera grazie all'utilizzo delle stufe a pirolisi, che producono carbone utilizzabile come ammendante in agricoltura.

Condividi questo articolo