Italia e italiani chiamati al voto il prossimo 25 settembre per le elezioni politiche 2022, ovvero per il rinnovo di Camera dei Deputati e Senato della Repubblica. 

Due sono le scadenze da ricordare per che vota dall'estero: il 31 luglio, per i residenti all'estero iscritti all'AIRE che intendono comunicare l'intenzione di votare in Italia e non per corrispondenza; il 24 agosto per i cittadini italiani temporaneamente all'estero che vogliono invece esercitare l'opzione di voto per corrispondenza.

In base alla Legge 27 dicembre 2001, n. 459, i cittadini italiani residenti all’estero iscritti nelle liste elettorali della Circoscrizione estero votano per posta, ricevendo il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza. A tal fine, il Ministro raccomanda di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato, utilizzando preferibilmente il portale online dei servizi consolari Fast It.

In alternativa al voto per corrispondenza, i cittadini iscritti all’AIRE possono SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONEal Consolato ENTRO IL 31 LUGLIO 2022 (il 10° giorno successivo all’indizione delle votazioni). Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore e deve essere accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile dal sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.esteri.it) o da quello del proprio Ufficio consolare di riferimento.

Sul sito del MINISTERO DEGLI ESTERI tutte le indicazioni e la modulistica utile per le elezioni 2022

La Legge 6 maggio 2015, n. 52, (c.d. “Italicum”) ha stabilito che anche i cittadini temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi per motivi di lavoro, studio o cure mediche possono chiedere al proprio Comune di votare all’estero per corrispondenza.

Gli elettori temporaneamente all'estero, per un periodo minimo di tre mesi a cavallo del 25 settembre 2022, possono richiedere di votare per corrispondenza facendo pervenire la richiesta al Comune di iscrizione nelle liste elettorali entro il trentaduesimo giorno antecedente la data di votazione e, quindi, entro il 24 agosto.
L'opzione dovrà pervenire al comune per posta, per posta elettronica anche non certificata, e potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall'interessata/o.
La dichiarazione di opzione deve contenere l'indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale ed una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per votare

Sul sito del Comune di Trento si possono trovare le modalità di voto per i temporaneamente all'estero e il modello di opzione per esprimere il voto per corrispondenza.