Realizzato con il contributo della Fondazione Caritro, in collaborazione con l’Associazione Bellunesi nel Mondo, la Fondazione Degasperi e l’Associazione Alchemica

Il progetto si propone di informare in modo creativo e partecipato sul fenomeno della “nuova emigrazione”

rivedendo le più diffuse inesattezze e luoghi comuni. E’ l’emigrazione mobile, multi sito e circolare, fatta di tanti spostamenti e ritorni quella rappresentata attraverso un ciclo di quattro con diversi livelli e canali comunicativi. Le regioni montane, oggi come ieri, vivono con particolare intensità questo fenomeno, tanto che la Provincia di Trento è prima in Italia per espatri in proporzione al numero di abitanti.

Il progetto si concentra dunque sull’emigrazione dalle aree dolomitiche. Attraverso il dialogo con diverse realtà di montagna si vuole offrire uno sguardo su un fenomeno che coinvolge tutti: genitori, fratelli, compagni, amici, intere comunità e territori.

A causa della pandemia il progetto ha subito modifiche e variazioni, facendo slittare gli eventi e modificandone la tipologia, ma non i contenuti e il valore espressivo.

Scarica la locandina

 

Evento 1 | Teatro | 8 Agosto 2021

Rappresentazione teatrale all’aperto tramite la compagnia teatrale .doc in collaborazione con Tommaso Pasquini e le Donne Rurali di Faver, Val di Cembra. I contenuti sono stati adattati ed aggiornati all’anno “covid”, con proiezione del documentario e video integrativ Ndovat e Ndoset sulla nuova emigrazione. Presentazione tramite clip del MIM di Belluno

 

 

Evento 2 | Tavola Rotonda online | novembre 2021

Conferenza sull’importanza dell’emigrazione nella costruzione di una coscienza europea per lo sviluppo dell’EU. Riflessione sulle condizioni dei lavoratori italiani in Belgio tra intento politico e effettiva realizzazione: “braccia in cambio di carbone”. Si offrirà un parallelismo sulle condizioni attuali dei nuovi emigrati cercando di rispondere al quesito: sostanzialmente nulla è cambiato?  Scambio di capitale umano, “dita” invece di “braccia”.  Ragionamento sulla retorica mediatica e l’effettiva condizione dei lavoratori in emigrazione.

 

Evento 3 | Convegno | Dicembre 2021

Trasmissione di buone pratiche e “saper fare” in osmosi tra confini territoriali. Il tema delle “buone pratiche” sarà la gestione del lavoro e del bilanciamento vita privata e lavorativa dello smartworking. Si vuole offrire un’occasione di ascolto e confronto tra esponenti del mondo del lavoro locale e emigrati che hanno raggiunto posizioni di rilievo dei loro settori, per trasmettere una diversa “forma mentis” come strumento per affrontare i grossi cambiamenti in corso. Si vuole creare un’occasione per confrontare azioni e prassi messe in atto in diversi ambiti lavorativi in diversi Paesi.

 

Evento 4 | Museo| Marzo 2022

Emigrazione storica e recente a confronto tramite l’analisi dei modelli aggregativi degli italiani all’estero. Sviluppo di comunità virtuale, criticità e potenzialità dei mezzi digitali divenuti comuni durante la pandemia. Ragionamento sulle nuove metodologie di aggregazione tramite l’esperienza di Bellunoradici.it Presentazione e visita del MIM e della comunità di Bellunoradici.it..